Marco Potenza

ANNO FESTIVAL
2015
profilo

Marco Potenza è Ricercatore presso l’Università di Milano dal 2002, dove svolge la propria attività di ricerca nel campo dell’ottica strumentale, con applicazioni in fisica della materia e metrologia. Entrato nel gruppo di Laboratorio di ricerca in Ottica e Microgravità, da qualche anno gestisce il Laboratorio di Strumentazione Ottica, orientato allo sviluppo di nuovi strumenti e delle loro potenziali applicazioni scientifiche e industriali. Da più di 10 anni lavora per l’Agenzia Spaziale Europea ESA allo sviluppo di strumentazione ottica per lo spazio, ed è stato Instrument Scientist per l’esperimento COLLOID a bordo della Stazione Spaziale nel 2010. Ha pubblicato più di 50 lavori scientifici su riviste di vari settori ed è titolare di 5 brevetti industriali. Dal 2011 il suo interesse per la montagna lo ha portato a sviluppare uno strumento specificamente dedicato allo studio delle polveri presenti e nel ghiaccio alpino e antartico, allo scopo di comprendere meglio i meccanismi che hanno determinato il clima nel passato. Alla base di questo strumento vi è una tecnologia oggetto di un brevetto di proprietà dell’Università di Milano, recentemente diventato il fulcro di una nuova start-up tecnologica. L’attività di ricerca nel campo glaciologico si svolge nell’ambito di una collaborazione con l’Università di Milano Bicocca, in particolare con il laboratorio EUROCOLD, dove i preziosi campioni vengono trattati in speciali camere fredde e pulite prima di venire analizzati con diversi strumenti. I risultati di queste ricerche sono in fase di pubblicazione, e mostrano quanto una migliore caratterizzazione delle polveri fornisca importanti informazioni sul bilancio energetico del Pianeta. Questa attività lo ha anche portato a sviluppare e realizzare una speciale tenda da sopravvivenza in ambiente estremo, concepita all’interno dell’Officina Meccanica del Dipartimento di Fisica. La tenda ha già operato più volte sulle Alpi e ha superato importanti test in Antartide.

 

X
Secured By miniOrange