Marco Aurelio Fontana

Marco Aurelio Fontana guest Milano Montagna Festival 2019

Marco Aurelio Fontana

Marco inizia la sua carriera da ciclista all’età di 11 anni nel ciclismo su strada nella formazione locale S.C. Cesano Maderno, società che segue le giovani promesse del ciclismo italiano. Dopo aver capito che la sua strada aveva i tasselli sulle ruote, all’età di 14 anni passa alle specialità della mountain bike e del ciclocross. Nel 2001 entra a far parte della Hard Rock Marin, società con la quale raggiungerà importanti successi tra i quali, nel 2002, il Campionato Italiano Cross Country nella categoria Junior a Malè in Trentino. Durante l’inverno corre nel Ciclocross per la Selle Italia Guerciotti e vince i titoli Italiani tra gli U23 nel 2006 e gli Elite nel 2008 anno in cui, sempre con l’Hard Rock, si qualifica per le Olimpiadi di Pechino terminando quinto, dopo aver corso una grandissima stagione (sesto anche ai Mondiali di CX). Passa ufficiale con Cannondale Factory Racing nel 2009 vincendo il suo primo Mondiale a Staffetta (più quelli del 2012 e 2013) e conquista il suo primo bronzo Europeo nel 2010.

L’esplosione avviene nel 2012 dopo essere arrivato sul podio in diverse gare di Coppa del Mondo (quarto nella classifica generale), ma soprattutto dopo aver conquistato la prima medaglia di bronzo individuale per un italiano alle Olimpiadi di Londra. Il suo stile si afferma in modo sempre più evidente ed il 2013 è l’anno del lancio dei Baggy Shorts, pantaloncino largo che Marco utilizza in gara per trasmettere ancora di più quella che è la sua visione sul mondo bici. Nello stesso anno arriva il secondo bronzo Europeo e nell’anno successivo, il 2014, il primo bronzo Mondiale. Nel 2015 dopo essere partito alla grande con il titolo Italiano di Ciclocross la stagione è stata altalenante ma è culminata con due vittorie importanti in Germania e Brasile per poi concentrarsi al massimo sul 2016, anno Olimpico.

Ai Giochi Olimpici di Rio 2016, anche se Marco aveva la gamba per andare a medaglia, la sorte non lo ha assistito e ha dovuto accontentarsi del 20° posto finale, dopo una foratura nelle fasi cruciali di gara.

Dopo due stagioni con il Team Bianchi Countervail, nel 2019 finalmente crea un proprio progetto con l’obiettivo di trasmettere la gioia della bici alla community tramite contenuti adventure, freeride, racing ed educational. La bici con il “suo” stile.

Nel 2019 Marco passerà dalla Mtb XCO alla e-bike partecipando anche al campionato del mondo (World Ebike Series) e al campionato italiano (E-Enduro).

X
Secured By miniOrange