Ivan Origone

ANNO FESTIVAL
2016
profilo

Originario di Ayas, è il fratello minore di Simone, uno degli atleti più vincenti nella storia di questo sport, che lo ha avviato verso la specialità, di fatto facendogli abbandonare lo sci alpino.

Ha esordito con la squadra azzurra, il 1º aprile 2005 partecipando ai campionati mondiali a Breuil Cervinia dove si è classificato al trentottesimo posto. Tre giorni più tardi, nella medesima località, ha debuttato in una prova di Coppa del Mondo piazzandosi al ventesimo posto.

Nella stagione successiva non ha partecipato a gare FIS, tuttavia il 20 aprile 2006, sulla pista olimpica di Les Arcs, nello stesso giorno in cui Simone stabiliva il nuovo record del mondo raggiungendo i 251,40 km/h, ha fatto segnare la seconda prestazione di tutti i tempi e il nuovo record del mondo juniores con 250,70 km/h.

Si è ripresentato in una gara di Coppa del Mondo nel 2007 e, alla sua terza gara assoluta nel circuito, ha ottenuto la prima vittoria. Alla fine della stagione ha terminato al secondo posto la classifica di Coppa, alle spalle del fratello.

L’anno successivo, vincendo ben sei delle sette gare in programma, si è aggiudicato la sfera di cristallo, trofeo che però non ha potuto difendere nell’edizione seguente, a causa di una rovinosa caduta in allenamento.

Tornato alle competizioni nel 2010 ha nuovamente colto la seconda piazza nella classifica finale di Coppa del Mondo, risultato bissato anche l’anno successivo, nel quale ha inoltre ottenuto la medaglia d’argento ai campionati mondiali di Verbier (preceduto, nelle tre le occasioni, dal fratello maggiore). Il 26 marzo 2016, a Vars (stesso luogo e stessa data del record femminile della Greggio) l’atleta ha stabilito il nuovo primato mondiale di velocità sugli sci toccando i 254,9 km/h.

 

X
Secured By miniOrange